Ravvedimento Operoso Vidimazione Libri Sociali

Le società di capitali devono versare ogni anno allo stato la tassa di concessione governativa, attraverso la vidimazione dei libri sociali, che per l’anno 2015 era dovuta entro il 16 marzo.

Vediamo che cosa succede se tale tassa viene pagata in ritardo o viene evasa. Il contribuente è sanzionato pecuniariamente per un importo pari dal 100% al 200% della tassa stessa. Tuttavia, egli potrà avvalersi del ravvedimento operoso, qualora non sia stato già soggetto a un accertamento. Si tratta di un istituto giuridico, che consente al contribuente di regolarizzare la sua posizione con il Fisco, limitando la sanzione, che viene decurtata, rispetto alla misura ordinaria per cui sarebbe dovuta.

Alla base del ravvedimento operoso c’è la convenienza a pagare il più presto possibile, perché prima si effettua il versamento, minore sarà la sanzione.

Nel caso della vidimazione dei libri sociali, la sanzione è prevista nella misura di 1/10 del minimo, 1/10 del 100% 0 10%, se il versamento viene effettuato entro 30 giorni dalla scadenza, in 1/8 del minimo, 12,5%, nel caso in cui il versamento avvenga con oltre 30 giorni di ritardo, rispetto alla scadenza, ma entro un anno.

Oltre alla sanzione, è dovuto anche il pagamento dell’interesse legale, che fino al 31 dicembre del 2014 era stato fissato nella misura dell’1% dell’imposta o tassa evasa, mentre dall’1 gennaio del 2015 è stato abbassato allo 0,50%. Esso scatta dal giorno successivo alla scadenza fino alla data dell’effettivo pagamento.

Pertanto, se il ritardo è stato, poniamo, di 45 giorni, il calcolo per il pagamento dell’interesse legale sarà di questo tipo: 45 x importo tassa x 0,005 / 365.

Il versamento deve avvenire con il modello F24 per il pagamento della tassa, indicando come codice tributo il 7085, oltre che  l’anno di riferimento. La sanzione, invece, deve essere versata con il modello F23, riportando il codice ufficio RCC al campo 6 e la causale SZ al campo 9. Nel campo 11 compare deve essere indicato il codice tributo 678 T – Sanzione pecuniaria sulle CC.GG, Concessioni Governative.

La tassa annuale di concessione governativa per la vidimazione dei libri sociali è deducibile ai fini fiscali nel periodo d’imposta dell’avvenuto pagamento. Lo stesso dicasi ai fini Irap.

Sono sottoposti all’obbligo di vidimazione il libro dei soci, quello delle obbligazioni, delle adunanze e delle deliberazioni delle assemblee, delle adunanze e delle deliberazioni del consiglio di amministrazione, delle adunanze e delle deliberazioni del collegio sindacale, delle adunanze e delle deliberazioni del comitato esecutivo, delle adunanze e delle deliberazioni delle assemblee degli obbligazionisti, ogni altro libro o registro per cui l’obbligo di bollatura sia previsto dalle norme speciali.